Skip to content
Increase font size Decrease font size Default font size

Nusco PDF Stampa E-mail



Popolazione residente 4229 (M 2040 - F 2189)
Densità per kmq. 79,10 (dati Istat 2001)
Superficie 53.46 kmq.
Altitudine 914 m.s.l.m.
Santo Patrono Sant’Amato
Info Municipio, via San Giovanni, 2, 83051 Nusco (AV)
tel. 082764942

Fax 082764496

http://www.comune.nusco.gov.it/

Ottieni indicazioni stradali

Previsioni Meteo


Un po’ di storia

Nella seconda metà del secolo XI , Nusco acquistò il titolo di civitas o perché città ducale o perché eretta a sede vescovile . Ne fu primo vescovo S.Amato, nativo del luogo, oggi Patrone del paese . Durante il medioevo il Castello di Nusco fu una fortezza sicura e diede protezione e riparo, nel122 , a Guglielmo , ultimo duca di Puglia e a Manfredi , nel 1254. Ebbe un ruolo storico di primo piano fra le comunità dell’Alta Irpinia  fino alla metà del secolo XVII quando perse il ruolo di centro del feudo. La peste del 1656 , che distrusse più di n terzo  dei suoi abitanti , diede poi un duro colpo allo sviluppo della sua popolazione . Dal secolo XII al 1806 in Nusco si avvicendarono feudatari appartenenti alle famiglie più illustre del Regno di Napoli delle quali ricordiamo i De Tivilla  , i D’Aquino, i De Gianvilla , e gli Imperiale . La storia civile della cittadina, comunque è strettamente legata al quella ecclesiastica, in  quanto essa , nel complesso , è strettamente collegata alla presenza di Vescovi piuttosto che a quella dei feudatari . Sulla Cattedrale Vescovile, infatti, si sono succeduti almeno 67 Vescovi . Grazie alla loro opera è nato un glorioso Seminario diocesano dove hanno ricevuto la loro istruzione giovani di ogni parte della provincia.

 

Come arrivare
Autostrada A 16 ( Napoli – Canosa ) uscire al casello di Avellino Est , direzione Montella – Lioni , ed immettersi sulla SS. Ofantina / Ofantina bis . Uscire a Nusco .
Autostrada A3 (Salerno – Reggio Calabria )
Uscire al casello di Contursi ed immettersi sulla SS. Ofantina bis , direzione Contursi Avellino. Uscire a Nusco.

 

Da Vedere
Di questo incantevole paese basterebbe ricordare che rientra tra i 98 borghi storici più belli d’Italia .
Il suo centro  storico , finemente e saggiamente recuperato , offre un labirinto  di stradine che si snodano tra chiese (SS: Trinità , Santa Maria Vetere, San Giuseppe , San Rocco, Sant’Antonio, San Giovanni Evangelista, Madonna delle Grazie ), portali angoli suggestivi e panoramici , monumenti ( Santa Croce , Santo Amato, Castello Longobardo), palazzi storici e nobiliari ( il seminario , i palazzi Del Giudice , Del Sordo , Astrominica, Ebreo, Natale ecc.) piazzette e ruderi antichissimi . Da non sottovalutare , infine, le numerose escursioni naturalistiche presso le contrade che rientrano nel comprensorio di Nusco( prima tra tutte la località Fontigliano).

 

Le Feste Religiose
28 maggio traslazione di Sant’Amato
28- 29 luglio Festa di Sant’Antonio Abate
14- 15 agosto Festa della Madonna dell’Assunta
23 agosto Festa della Madonna del Carmelo

 

Le Feste
Gennaio Festa dei Falò di Sant’Antuono
30 settembre fiera di Sant’Amato
Prima domenica di ottobre Fiera del Rosario

Gastronomia
Agosto Festa della menta
Agosto Festa della Montagna
Agosto Sagra “re li cicalucculi”
Agosto Sagra della botte e del matterello
Fine agosto Festa dell’emigrante
Settembre “cucina tra le nuvole” ( rassegna enogastronomia)