Skip to content
Increase font size Decrease font size Default font size

Castelvetere sul Calore PDF Stampa E-mail

Popolazione residente 1713 (M 821- F 892 )
Densità per Kmq. 100,4 (Dati Istat 2001)
Superficie 17,06 Kmq.
Altitudine 750 m.s.l.m. Santo Patrono Maria SS. Delle Grazie
Info Municipio, piazza Monumento, 83040 Castelvetere sul Calore (AV) 
tel. 0827/65054 fax 0827/65648

http://www.comune.castelveteresulcalore.av.it

Ottieni indicazioni stradali

Bollettino meteo



Centro storico

Un po’ di storia
L’origine del paese risale all’epoca romana come attestano le rovine vicino l’abitato e i reperti rinvenuti. In questi luoghi i Longobardi costruirono in castello intorno al quale sorse il paese chiamato "Castelvetere" per distinguerlo dal vicino Castelfranci e si aggiunse “sul Calore” per la sua vicinanza all’omonimo fiume. Nel 1094 Ugone, Conte di Boiano , donò a Madelmo, Abate di Santa Sofia, a terra di Castelvetere insieme agli abitanti con atto sottoscritto dal Vescovo di Montemarano. Alla famiglia Gesualdo successero i Del Balzo, che essendosi ribellati a Carlo  di Durazzo, perdettero il feudo. Per questo motivo Ferdinando I d’Aragona il 6 agosto 1418 vendette Castelvetere, Cassano, Fontanarosa e Taurasi a Luigi Gesualdo Conte di Conza per 12000 ducati . Il feudo nel 1636 passò a Ludovisio per alcuni secoli, quando fu venduto a Domenico Maria de Beaumont che sposò Anna Maria Mosti, nobile di Benevento. Il figlio Francesco sposò  il 26 luglio 1821 Teresa Zezz. Da questo matrimonio nacque Domenico.  Ultimo Barone di Castelvetere fino all’abolizione dei diritti di feudo.


Come arrivare
Autostrada A16 (Napoli – Canosa)  uscire al casello di Avellino Est, direzione , Montella – Lioni, ed immettersi sulla SS. OFantina e prendere per Castelvetere sul Calore .
Stazione ferroviaria più vicina Montemarano.


Da vedere

Si consiglia la visita al centro storico, che comprende gli edifici religiosi di San Michele, del Tempietto della Scala Santa , di San Lorenzo, Della Madonna delle Grazie e della Parrocchiale. La Madonna delle Grazie, di costruzione seicentesca, custodisce al suo interno, tra le altre opere, il quattrocentesco trittico della "Madonna e i Santi Giovanni Battisti e Evangelista" e la "Madonna e Santi delle Anime Purganti" di Matteo Vigilante.


Manifestazioni Religiose
16 gennaio Festa di Sant’Antuono
28 aprile Festa della Madonna  delle Grazie durante la quale si dà luogo alla "Benedizione del pane della Madonna"
13 giugno Festa di Sant’Antonio
2 luglio Festa della Madonna  delle Grazie


Manifestazioni popolari

Il carnevale di Castelvetere, con carri allegorici e manifestazioni di piazza.


Gastronomia

Agosto Sagra della maccaronara.